Posts Tagged ‘pdl’

Pdl: coordinatore 19enne

16 marzo 2013

Sarà il capolista alle provinciali di ottobre

15 febbraio, 13:19

Immagine

(ANSA) – BOLZANO, 15 FEB – A soli 19 anni il bolzanino Alessandro Bertoldi e’ stato nominato coordinatore provinciale del Pdl in Alto Adige. Il ragazzo, che si autodefinisce ”berlusconiano dall’eta’ di 13 anni”, sara’ affiancato da due ‘tutori’ che ”lo seguiranno nella formazione culturale e politica”, ha spiegato la deputata Michaela Biancofiore. A giugno Bertoldi dara’ l’esame di maturita’. ”Ed in autunno Alessandro – ha annunciato Biancofiore – sara’ il capolista del Pdl alle provinciali”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

4 novembre 2012

La rivoluzione nel Pdl? Si può fare

di Alessandro Bertoldi*

15 agosto 2012 – POLITICA – dal quotidiano “L’Opinione”

La manifestazione di sostegno al presidente Silvio Berlusconi annunciata da Daniela Santanchè per quest’autunno non è niente di strano ed è certamente una buona idea, ma nella stessa occasione dev’esserci l’intenzione complementare e imprescindibile di dare forza al partito e al presidente proponendo idee e ricette concrete per il Paese, che vadano nella direzione di quella rivoluzione liberale promessa nel 1994.

Il sostegno a Berlusconi sarà un elemento importante ed utile a dimostrare a chi come certi colonnelli ex-Alleanza Nazionale chiede delle primarie di ipocrisia che queste non avrebbero senso e che Silvio Berlusconi gode ancora di un sostegno plebiscitario.

Saranno dall’altro lato fondamentali idee, programmi e progetti ambiziosi per il paese in ogni settore della società, che siano rivoluzionari e liberali al massimo, che dimostrino che la volontà di cambiare c’è e che manca solo la forza per farlo, che questa dev’essere la gente a donarcela in nome di quei principi. Idee, progetti e programmi andranno elaborati alcuni ed altri cercati, compresi, scelti, adattati e studiati dalla politica tra quelli prodotti negli anni delle menti più fini e brillanti che il centro-destra liberal-conservatore anche in Italia possiede.

Servono testi come quelli di Bruno Leoni e quindi quelli dell’Istituto che porta il suo nome, idee come quelle di Oscar Giannino con le sue soluzioni utili a risolvere i problemi dell’economia, per una ripresa e un nuovo sviluppo, invenzioni come quelle di Vittorio Sgarbi.

Per esempio l’eccezionale proposta di far corrispondere patrimonio artistico e patrimonio economico che nel nostro paese effettivamente dovrebbero corrispondere anche legalmente e quindi la creazione di un unico Ministero. Loro, assieme ad altri e molte altre proposte.

Queste sono le proposte che vogliamo e che servono. Infine rivalutare e dare più ascolto ad opinioni di politici e giornalisti illuminati quali Giancarlo Galan, Antonio Martino, Michaela Biancofiore, Giuliano Ferrara e Vittorio Feltri, uomini e donne che appartengono alla nostra storia e di concetti e liberal-conservatorismo ne sanno, parecchio e saprebbero quindi anche interpretarli e interpretare le proposte traducendole in politica.

Dovremo quindi dimostrare di essere pronti a fare la rivoluzione.

Perché si può fare e oggi si deve fare, come un tempo la fecero Ronald Reagan e Margaret Thatcher, oggi in Italia colui che può realizzarla si chiama Silvio Berlusconi e i suoi azionisti sono gli italiani.

*Dirigente Pdl e Giovane Italia

FIUGGI 2012: BERTOLDI (VIS-PDL), COMBATTERE CESSIONE SOVRANITA’ NAZIONALE

21 giugno 2012

(AGENPARL) – Roma, 21 giu – “La cessione della sovranità nazionale in tutti i campi e settori della nostra società é un chiaro e dichiarato obiettivo di Monti e del suo governo ed é guarda caso proprio il nostro problema. Questo fenomeno va combattuto e contrastato ora più che mai da chi fa politica in Italia e per l’Italia, specialmente dai giovani.” E’ quanto dichiara il Presidente nazionale degli Studenti medi del PdL, VIS studentesca, alla vigilia dell’evento che coinvolgerà i suoi ragazzi e i giovani del partito a Fiuggi, poi continua “Dobbiamo avere il coraggio di sempre, il coraggio del Presidente Berlusconi che ha messo più volte in campo scelte anche rischiose a partire dal 1994, noi siamo la generazione nata in quegli anni, G’94 e non ci sottrarremo a nessuna battaglia compresa quella per riprenderci la nostra sovranità e chiudendo con quella più complessiva della rivoluzione liberal conservatrice.” Così conclude Bertoldi anticipando il suo intervento di Fiuggi diretto proprio all’ex Premier nel quale chiede maggiore attenzione a programmi, ma sopratutto a contenuti coraggiosi e ambiziosi di cui il partito deve essere profeta, ponendo in secondo piano questioni di forma e banalità  partitiche. Il titolo dell’evento voluta dalla Coordinatrice nazionale di Giovane Italia, On. Annagrazia Calabria é proprio “Ora le proposte!”.

PALERMO: BERTOLDI (VIS-PDL), L’ELEZIONE DI ORLANDO OFFENDE LA MEMORIA DI FALCONE

28 maggio 2012

Giovanni Falcone

(AGENPARL) – Roma, 28 mag – “Leoluca Orlando, oggi sindaco di Palermo, fu tra quei “corvi” inizialmente amici di Giovanni Falcone che poi lo tradirono ed iniziarono ad attaccarlo vilmente tentando di infangare e delegittimare la sua azione giudiziaria. L’attuale sindaco fece pubblicamente allusioni gravissime nei confronti di Falcone e del suo pool presentando poi al CSM addirittura un formale esposto causante l’apertura di un procedimento che ovviamente verificò la totale infondatezza delle accuse rivolte all’eroe nazionale. Oggi quest’uomo, che oltretutto celebrò il matrimonio tra Falcone e Morvillo, é nuovamente sindaco di Palermo eletto con il 72% dei voti dei suoi concittadini. Siamo certi che qualcuno a Palermo possa essere eletto con un così alto gradimento senza che anche la mafia ed i loro affiliati lo votino? Siamo convinti che quel genere di persone non lo abbiano votato, o che magari lo abbiano votato proprio perché apprezzarono l’attacco giustizialista e becero che Orlando fece in quel contesto al giudice siciliano? Oppure che addirittura questa rielezione non sia un ringraziamento? Questi interrogativi non sono allusivi e intendo lasciarli in sospeso dedicandoli ai palermitani, poiché probabilmente mai nessuno di noi troverà una risposta esaustiva. In ogni caso Palermo meritava di meglio e quest’elezione offende la memoria di Giovanni Falcone, indipendentemente dal criterio di elezione”.

Così in una nota di Alessandro Bertoldi Presidente, nazionale Voce dell’Italia VIS studentesca, Studenti Pdl.

ANCHE SU INFORMAZIONE.IT e SU PRIMAPAGINANEWS.IT 

… clicca sui nomi/link per leggere!

RIFORME: BERTOLDI (VIS-PDL), OTTIME PROPOSTE INNOVATIVE MA SU PARTITO RAMMARICO

25 maggio 2012

 (AGENPARL) – Roma, 25 mag – “Ho seguito con molta attenzione le novità e le proposte annunciate nelle ultime ore dal Presidente Silvio Berlusconi e dal Segretario politico del partito Angelino Alfano e devo quindi assieme ai ragazzi di VIS studentesca ritenermi più che soddisfatto e complimentarmi per quanto concerne tutte le proposte di riforma. Particolarmente felice per quel che riguarda la proposta innovativa dell’elezione diretta del Presidente della Repubblica preceduta da primarie, un passaggio che migliorerebbe soltanto la nostra democrazia in un’ottica autenticamente liberal-conservativa guardando ad una sana democrazia diretta. Ugualmente per quanto riguarda tutte le altre proposte, sono più che contento e certo che verranno portate avanti con tenacia e conseguiranno successo come nel caso della compensazione crediti debiti tra Stato e imprese adottata in questi giorni dal Governo e partita proprio dal Segretario del Pdl, Alfano. Non posso però rinunciare a dire la mia per quanto riguarda il partito, in questo caso nessuna innovazione e nessun radicale cambiamento come invece speravamo in molti. Federazione per l’Italia potrebbe essere una bella idea, ma solo se cambiasse anche il partito e non solo in termini d’immagine, ma sopratutto in contenuti e volti nuovi, questo é necessario per il bene dell’Italia”.

Lo afferma in una nota Alessandro Bertoldi, Presidente nazionale Studenti Pdl-VIS.

PDL: BERTOLDI, DOPO QUESTA SCONFITTA SI SCHIACCI TASTO RESET E SI RIFONDI

22 maggio 2012

Scritto da com/adm

(AGENPARL) – Roma, 22 mag – La sconfitta ufficiale e definitiva del Popolo della Libertà deve portare ad un periodo di riflessione interna in senso profondo e serio, il nostro elettorato ai recenti ballottaggi é stato costretto ad astenersi oppure a optare per l’antipolitica, non essendoci una valida alternativa di centro-destra nel Paese. Una situazione sgradevole per l’elettorato quanto frustrante per tutti coloro che si sono impegnati con passione e dedizione in questa campagna elettorale. Come detto ieri dall’amica On. Biancofiore, é il momento che il partito venga rifondato dalla testa ai piedi e io aggiungo che dev’essere una rifondazione vera e non un’operazione d’immagine, si deve trattare di un nuovo partito concretamente popolare e liberal conservatore che immetta volti e teste nuove sul panorama politico generale. Novità che come ci auguriamo accadrà in settimana può passare solo dal Presidente Berlusconi e dal segretario Alfano.

Ballottaggi, Biancofiore (Pdl): Necessaria totale rifondazione partito

21 maggio 2012

Roma, 21 MAG (il Velino/AGV) – “Al Pdl, al centro destra, non basta cambiare nome ma e’ necessaria una totale rifondazione nel piu’ profondo spirito berlusconiano e percio’ ri-vincente. Recuperare la logica rivoluzionaria del ’94, seguire il comune senso di giustizia dei cittadini, aprire le porte a gente nuova e non chiudersi in oligarchie, recuperare il consenso come base del diritto ad assurgere a dirigenti, il merito e la voglia di cambiamento della politica stantia e’ quello che serve al nuovo Pdl che verra’”. Lo dichiara la deputata e corrdinatrice Alto-Adige del Pdl, MicaelaBiancofiore. “E infine – prosegue – recuperare i voti persi in liste civiche e in motivato disinnamoramento . E c’e’ una sola persona che puo’ riaggregare ed essere credibile per gli elettori del centro destra innanzi ad un Paese che si sgretola e si chiama ancora Silvio Berlusconi. Lui e Alfano – prosegue – prendano il coraggio a due mani ,azzerino cio’ che non funziona e imprimano il loro segno indelebile al nuovo centro destra federato con tutte le forze che non vorranno lasciare l’Italia nelle mani di una sinistra disastrata ma che si vede gia’ forza di governo”. – http://www.ilvelino.it – (com/baz) 211724 MAG 12 NNNN