Pol – Bertoldi (PdL): “Tutelare il patrimonio artistico a qualsiasi costo. Sgarbi ha ragione.”

Roma – 26 lug (Prima Pagina News) “La battaglia di sempre dell’amico Vittorio Sgarbi in difesa delle bellezze dell’Italia troppo spesso minacciate non può restare inascoltata dal Ministro della Cultura Lorenzo Ornaghi e dal Ministro dell’Interno Cancellieri, proprio in questi giorni ciò che sta accadendo é ingiustificabile. Nel Paese che ha dato i natali ai più grandi artisti della storia dell’umanità e dove la Carta costituzionale all’articolo 9 recita ‘La Repubblica tutela e preserva il patrimonio storico e artistico della Nazione’ é intollerabile che organi dello Stato possano decidere di procedere alla demolizione di strutture centenarie che rappresentano una delle poche risorse anche economiche della nostra Italia, basti pensare agli introiti ricavati grazie al turismo culturale, seppur fin troppo poco sfruttato. Quale esempio da’ lo Stato ai giovani? Quello di non curare il malato, ma di scegliere da subito la morte, innaturale o naturale che essa sia, senza tentare di salvarlo, insegna a non apprezzare l’arte. Se lo Stato non difende e tutela il nostro patrimonio artistico e naturale fino alla fine anche a costo di sacrifici enormi, siamo un Paese condannato a una lenta e dolorosa dipartita, poiché privi di risorse”. Così in una nota Alessandro Bertoldi, Dirigente Popolo della Libertà.
(PPN) 26 lug 2012 17:50
ANCHE SULL’AGENZIA PARLAMENTARE LO TROVATE A QUESTO LINK.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: