Pol – Berlusconi, Bertoldi (Pdl): “Non si faccia influenzare da malumori”

Roma, 17 lug (Prima Pagina News) “La notizia data dal Presidente Silvio Berlusconi alla Bild di tenere in considerazione l’ipotesi di un ritorno alla gloriosa Forza Italia ha generato forti malumori fino a minacce di scissione e sciocchi lamenti da parte di coloro che hanno contribuito fortemente a sperperare il patrimonio elettorale del Popolo della Libertà. Ora che tutti anche i più scontenti dirigenti hanno salutato ipocritamente e falsamente con favore il ritorno in campo di Berlusconi, il Presidente deve essere il più incisivo possibile, altrimenti gli elettori e i militanti del centro destra non capiranno il beneficio concreto del suo ritorno. Spero quindi vivamente, assieme a tanti altri, che il Presidente non si lasci condizionare dalle reazioni dei capi corrente mossi solo dalla paura del momento, ma che faccia le sue scelte liberamente. Chi non ci sta si comporti di conseguenza, se ne vada”. È quanto dichiara Alessandro Bertoldi, Presidente nazionale Studenti PdL – VIS studentesca.
(G.M.) 17 lug 2012  12:26
____________________
Anche come lettera al direttore Belpietro sul sito di Libero.
Annunci

4 Risposte to “Pol – Berlusconi, Bertoldi (Pdl): “Non si faccia influenzare da malumori””

  1. Franz Says:

    Che tenero

  2. alessandro zanella Says:

    Signor Bertoldi, le assicuro che il culto della personalità che Ella, con sprezzo per il senso del ridicolo, eleva alla grottesca ed esilarante figura di Silvio Berlusconi, supera di gran lunga sia quella che si fa a Cuba – paese di cui lei parla per sentito dire con nessuna cognizione di causa – a Fidel Castro o a Che Guevara, sia la deificazione di Mussolini da parte di Achille Starace, ammesso che lei sappia chi fossero entrambi.
    Inoltre mi sfugge il motivo per il quale secondo lei Raul Castro – sarebbe un dittatore (e sono su questo parzialmente d’accordo) sanguinario. In cosa consiste la sua sanguinarietà ?
    Capitolo Colera a Cuba:
    1. sappia che l’epidemia è stata fermata nel giro di tre giorni, e che il colera c’è stato anche a Napoli negli anni ’70;
    2. ha definito “feriti” i contagiati dal colera;
    3 ha omesso di far sapere – poichè non lo sa neanche lei – che la televisione e la radio cubana hanno immediatamente e continuativamente tenuto la popolazione informata sull’epidemia, dando ripetute raccomandazioni sulle precauzioni da adottare.

    Dopo aver visto la sua foto in rete, concludo con una frase di Groucho Marx (l’attore, non il pensatore, stia tranquillo): non dimentico mai una faccia, ma nel suo caso farò un’eccezione.

  3. milco fasano Says:

    Buongiorno Sig. Bertoldi.
    Mi chiamo Milco Fasano e ho un blog su Cuba.
    Con ogni probabilita’ il blog piu’ seguito in Italia fra quelli che si occupano della maggiore delle Antille.http://unisolanelsole.blogspot.it/
    Tenga conto che ogni giorno e’ letto da 7/800 persone.
    Le scrivo a proposito del suo articolo in cui annunciava come un fatto straordinario il fatto che Raul Castro si sia fermato, per poco tempo, in Italia per salutare la figlia.
    Intanto le rendo noto che questo accade ogni anno, da lustri, soltanto che il fatto che fino a qualche anno fa’ lui non fosse il presidente gli permetteva di farlo pratricamente da cittadino comune.
    Nel suo scritto ci sono alcune inesattezze che dimostrano quanto poco lei conosca Cuba e la sua storia.
    Prima di lanciarsi in discussioni impegnative occorrerebbe essere ben aggiornati sull’argomento e lei non lo e’.
    Intanto Cuba fa’ parte dell’OMS, non solo, Cuba invia medici ed infermieri nei paesi piu’ poveri del mondo salvando cosi’ centinaia e centinaia di vite ogni anno.
    Migliaia di studenti dei paesi del terzo mondo e del caribe, ogni anno si laureano in medicina negli atenei cubani tornando poi nel proprio paese per aiutarlo a crescere.
    Ad Haiti le telecamere si sono spente ma i medici cubani sono rimasti a lavorare.
    Poi di colera ci si ammala non ci si ferisce.
    Le sue tesi su Cuba sono note, lei parla di liberta’ negate o cose simili, si dimentica che l’Italia sta’ andando in giro col cappello in mano in Cina e Russia mendicando qualche affare commerciale.
    La situazione in Cina e’ nota mentre la liberta’ di stampa in Russia e’ messa peggio di quando c’era il comunismo.
    Monti ore e Berlusconi, il suo Berlusconi, prima hanno fatto la coda col cappello in mano nella speranza di portare a casa qualche spicciolo.
    Cuba ha molti problemi ma soffre per un bloqueo antistorico che tutto il mondo, ogni anno, condanna con una risoluzione dell’Onu.
    Lei parla di liberta’ negate ma e’ mai stato a Cuba?
    Parlo di conoscerla, visitarla, vedere come vivono, verificare il tasso di alfabetizzazione, notare come la sanita’ sia gratuita e la gente, pur fra mille difficolta’ continua ad andare avanti.
    Si faccia un giro, ma non in spiaggia a Varadero….
    Lei parla di dittatura ma le ricordo che in Italia, pur in assenza di un regime, in questo momento governa un esecutivo non eletto da nessuno di noi per cercare di porre rimedio ai danni che lei e quelli come lei hanno recato a questo paese.
    Prima di blaterare a vanvera su Cuba cercate ,voi tutti politici, di tornare ad avere uno straccio di credibilita’ qua’, nel nostro paese.
    Solo allora potrete essere credibili quando pontificate su situazioni che non conoscete.
    Forse….

  4. berto94 Says:

    Credo di aver già ampiamente risposto nel vostro pietoso letamaio. ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: