Archive for giugno 2012

MAFIA: BERTOLDI (VIS-PDL), CHIUSURA TRIBUNALE CASSINO FOLLIA PURA E POCO CRISTALLINA

27 giugno 2012

(AGENPARL) – Roma, 25 giu – “La chiusura del Tribunale di Cassino, considerato e riconosciuto platealmente quale presidio di legalità e garanzia di una continua e incessante lotta contro la criminalità organizzata che proprio in quella zona di confine con l’alto casertano segna notoriamente la sua forte presenza e il suo radicamento, é una totale e incomprensibile follia. Se la crisi, o ragioni legate alla sua stessa azione, sono motivi validi per sopprimere un’Istituzione di quest’importanza, l’Italia é perduta.  La giustizia e la tranquillità sono trai requisiti vitali per il futuro dei nostri ragazzi e di un territorio intero. Speriamo tutti in un diametrale cambio di rotta da parte del Ministero. Gli studenti di VIS di Cassino unitariamente alla Coordinatrice regionale Micaela Bedetti e al suo vice vicario, tra l’altro cassinese, Gianluca Pistore, si stanno mobilitando già da qualche giorno. Siamo fiuduciosi”.

Lo dichiara in una nota Alessandro Bertoldi (Vis-Pdl).

Annunci

Bolzano, Bertoldi (PdL): “Contributi associazioni iniqui. Tommasini e amici.”

27 giugno 2012

L’Assessore alla Cultura italiana Christian Tommasini ha nel corso della legislatura elargito finanziamenti ad associazioni e cooperative di amici e organizzazioni politicamente affini, é una pratica ormai usuale ovunque e utile ad assicurarsi e preservare un certo tipo di elettorato. Finanziamenti elevati per ANPI, ARCI varie, Circoli operai anche di paesini o del suo comune d’origine ne sono una chiara dimostrazione. Ciò che disturba é la pratica di per se oltre alla consueta iniquità politica e non solo dell’Istituzione provinciale. Infine come se non bastasse tutto ciò, bisognerebbe analizzare e considerare se la somma del totale dei contributi provinciali ad associazioni e cooperative del gruppo tedesco corrisponde proporzionalmente alla nostra. Ho forti dubbi.

Cordialmente,
Alessandro Bertoldi

Presidente nazionale Studenti PdL -VIS
Coordinatore provinciale Giovani PdL -Giovane Italia

G’94 – LETTERA ALL’ASSEMBLEA E AL PRESIDENTE BERLUSCONI

21 giugno 2012

Carissimo Presidente, Carissima Annagrazia e Cari amici e colleghi,

anzitutto le scuse per la mia assenza nell’assise di Fiuggi sono doverose nei confronti di ognuno di voi, ma ragioni di forza maggiore, cioè l’arrivo in queste ore o nei prossimi giorni di un nuovo membro della mia famiglia credo possano giustificarmi considerata la quotidiana dedizione al mio ruolo di presidente degli studenti del PdL e all’operato comune. Saranno sicuramente tre giorni fantastici questi. Il Popolo della Libertà, Giovane Italia, VIS studentesca, Giovani per le Libertà e Studenti per le Libertà supporter e organizzatori di quest’importante evento hanno comunemente scelto di porre al centro i contenuti e conseguentemente rifiutato o messo in secondo piano la forma, questa é di per se già una scelta che risulta essere innovativa, salutare e proficua per la nostra gente, per tutti noi e sopratutto per il PdL. Il ricambio generazionale é complementare e deve assolutamente prescindere dal ricambio ideale e del modus operandi della nostra attività politica; creare un’identità seria, forte, intellettualmente profonda e radicata é una delle più gravi carenze che assieme alla mancanza di coraggio sta attanagliando noi e il partito. Essere fondamentalmente una serie di sigle o persone non rappresentative o vuote é un rischio imminente per noi come lo é per la società occidentale dei nostri giorni, ma spendersi per un credo e per il suo miglioramento é da subito un ottimo ed eccezionale punto di partenza. Ho avuto modo seppur giovanissimo di rappresentare e conoscere approfonditamente in diversi contesti e modalità tutte le associazioni movimentistiche menzionate inizialmente, conoscendo e incontrando in questi anni i ragazzi migliori che la nostra classe dirigente futura potrà vantare, pero’ come già detto e come recita il titolo della tre giorni: “Ora le proposte”. Noi studenti di VIS e giovanissimi di Giovane Italia, assieme alla coordinatrice nazionale, che tengo a ringraziare quale sincera amica ed efficiente dirigente, abbiamo quindi riflettuto sullo spirito ideale e valoriale che può e a parer mio deve portarci a queste proposte politiche concrete e serie, quello spirito é quello di cui Lei presidente, che sono stato onorato di conoscere a casa sua lo scorso febbraio con l’amica On. Biancofiore, é quello di cui Lei é stato profeta con la sua discesa in campo del 1994, anno della nascita di molti di noi e del sottoscritto stesso. Quello spirito autenticamente liberal-conservatore, patriottico, volenteroso di cambiare in meglio l’Italia può essere rilanciato oggi soltanto da coloro che ne furono protagonisti allora e da coloro che nacquero allora e quindi da noi che siamo cresciuti umanamente e politicamente nella Sua Italia. Presidente, il coraggio e la determinazione di allora, affiancati da contenuti importanti, profondi, concreti e mi conceda da un buon metodo comunicativo sono elementi tutti complementari tra loro che oggi stanno andando scemando se non scomparendo. Noi ci siamo chiamati VIS, dal latino, FORZA, non a caso, perché vogliamo essere Voce e Forza dell’Italia studentesca, ciò che Forza Italia rappresentò per gli Italiani e per il Paese. Oggi quindi siamo qui per rilanciare un segnale che serva da guida a tutti coloro che fanno e faranno politica sotto le comuni insegne, oggi vogliamo trasmettere con forza l’idea del “ritorno al futuro”: G’94, generazione ’94, un movimento spontaneo di ragazzi e non, accomunati da quelle idee e dalla forza propulsiva del ’94. Saremo quindi un movimento che non si fermerà qui a Fiuggi, ma proseguirà in tutta Italia con sempre più persone accomunate tutte dalla volontà di diffondere storia, idee, valori e progetti messi in campo da Silvio Berlusconi e al centro della rivoluzione si velluto ormai brutalmente interrotta più volte a poteri forti e sinistre. Noi ci siamo, siamo pronti, vogliamo e dobbiamo lavorare tutti assieme e credo questo regalo per il Presidente sia un regalo tutti noi e al Paese dal quale poter partire.
Vi abbraccio di cuore tutti,


Alessandro Bertoldi

Presidente nazionale Voce dell’Italia VIS studentesca

FIUGGI 2012: BERTOLDI (VIS-PDL), COMBATTERE CESSIONE SOVRANITA’ NAZIONALE

21 giugno 2012

(AGENPARL) – Roma, 21 giu – “La cessione della sovranità nazionale in tutti i campi e settori della nostra società é un chiaro e dichiarato obiettivo di Monti e del suo governo ed é guarda caso proprio il nostro problema. Questo fenomeno va combattuto e contrastato ora più che mai da chi fa politica in Italia e per l’Italia, specialmente dai giovani.” E’ quanto dichiara il Presidente nazionale degli Studenti medi del PdL, VIS studentesca, alla vigilia dell’evento che coinvolgerà i suoi ragazzi e i giovani del partito a Fiuggi, poi continua “Dobbiamo avere il coraggio di sempre, il coraggio del Presidente Berlusconi che ha messo più volte in campo scelte anche rischiose a partire dal 1994, noi siamo la generazione nata in quegli anni, G’94 e non ci sottrarremo a nessuna battaglia compresa quella per riprenderci la nostra sovranità e chiudendo con quella più complessiva della rivoluzione liberal conservatrice.” Così conclude Bertoldi anticipando il suo intervento di Fiuggi diretto proprio all’ex Premier nel quale chiede maggiore attenzione a programmi, ma sopratutto a contenuti coraggiosi e ambiziosi di cui il partito deve essere profeta, ponendo in secondo piano questioni di forma e banalità  partitiche. Il titolo dell’evento voluta dalla Coordinatrice nazionale di Giovane Italia, On. Annagrazia Calabria é proprio “Ora le proposte!”.

Pol – Bertoldi (PdL): Berlusconi forse torna rivoluzionario liberal-conservatore del ’94

1 giugno 2012
Roma – 1 giu (Prima Pagina News) Le dichiarazioni e le mosse di Silvio Berlusconi di queste ore contrariamente a quanto diranno in molti per noi liberal-conservatori sono un spiraglio di positività.Con le dichiarazioni sull’euro e indirettamente su Governo ed Europa il Presidente Berlusconi ha fatto uno scatto di dignità rassicurante per l’Italia, ma soprattutto per il PdL e per quanti si riconoscono nello spirito del ’94. Così in una nota Alessandro Bertoldi, presidente nazionale studenti Pdl-Vis.
(PPN) 1 giu 2012 16:30

PDL: BERTOLDI (VIS-PDL), BERLUSCONI FORSE TORNA RIVOLUZIONARIO LIBERAL-CONSERVATORE

1 giugno 2012

(AGENPARL) Roma, 01 giu (16:31) – “Le dichiarazioni e le mosse di Silvio Berlusconi di queste ore contrariamente a quanto diranno in molti per noi liberal-conservatori sono un spiraglio di positività. Con le dichiarazioni sull’euro e indirettamente su Governo ed Europa il Presidente Berlusconi ha fatto uno scatto di dignità rassicurante per l’Italia, ma soprattutto per il Pdl e per quanti si riconoscono nello spirito del ’94”.

Lo afferma in una nota Alessandro Bertoldi, Presidente nazionale Studenti Pdl-VIS.

Pol – Caso Finocchiaro, Bertoldi (Pdl): offende ruolo forze dell’ordine

1 giugno 2012

Prima Pagina News – 31 mag 10:22

“L’immagine della senatrice Anna Finocchiaro che si fa spingere il carrello della spesa da autista e uomini di scorta é assolutamente offensiva e frustrante per tutti i corpi di polizia del Paese e per ogni singolo membro ad essi appartenete. Questo non é stato di certo un buon segnale per l’Italia in quanto svilisce ed offende drasticamente il ruolo delle forze dell’Ordine al servizio del Paese e non suo; le sue scuse sono d’obbligo e il PD dovrebbe ammonire il gesto. ” E’ ciò che si legge da una nota del Presidente degli Studenti del PdL-VIS, Alessandro Bertoldi.