LETTERA AI VERTICI DEL PDL: “STACCARE LA SPINA A MONTI, RIFORMARE PARTITO E SAPER SCEGLIERE.”

Alla C.A.
LETTERA APERTA AI DIRIGENTI LOCALI E NAZIONALI DEL PDL
“STACCARE LA SPINA A MONTI, RIFORMARE PARTITO E FARE SCELTE DI CAMPO”

Gentile direttore,
Cari dirigenti locali e nazionali,
sono deciso e motivato a prendere le distanze dalle seguenti azioni del PdL, poiché non mi ci riconosco e le ritengo errori. L’appoggio al Governo Monti da parte del Popolo della Libertà é stata una mossa giusta, ma ora deve cessare considerata la politica stessa dell’esecutivo in questione, un salasso inutile per l’Italia. Tasse senza sviluppo, esempi concreti: il consumo di benzina é diminuito del 20% dopo gli ultimi aumenti e il PIL é allo 0,7. La situazione é insostenibile, imprenditori si suicidano ogni giorno. Così non c’é futuro per l’economia e per il Paese. Non sono notoriamente un populista, ma ci tengo ad essere rappresentativo del dissenso dei 2/3 del nostro elettorato che sfiducia questo Governo e la pensa diversamente dal partito; il Governo tecnico era necessario, ma quando é troppo é troppo, basta. Pensate soltanto che il 30% degli elettori del centro-sinistra voterebbe un partito di Mario Monti, la nostra cultura politica é diversa, é quella liberal-conservativa. Il popolo che amo é quello di centro-destra che così la pensa…io sto con il popolo e non con “il popolo che si é fatto partito”! Come se non bastasse all’interno del partito l’attenzione che viene rivolta ai giovani é marginale a tutti i livelli, mai un finanziamento, un coinvolgimento minimo, i giovani sono stati declassati a semplici manovali della politica invece che a protagonisti del futuro. Questo non é quello che volevano e che vogliono Silvio Berlusconi ed Angelino Alfano, ma é lo stato delle cose, l’ordine sarebbe essenziale, quindi una bomba che esploda al nostro interno epurando come detriti tutto ciò che ci danneggia sarebbe la soluzione ideale, per tutti quelli che come me credono in questo partito. Altrimenti non c’é futuro. Sono infine speranzoso che questa lettera serva a qualche cosa e che quanto sto dicendo serva a migliorare le nostre condizioni generali, o quantomeno faccia sentire la mia vicinanza alla gente. Non é finita qui, a Bolzano dove vivo, é giunta in questi giorni la nomina dell’ex Ministro Raffaele Fitto (non poi cosí amato qui) a Commissario del coordinamento provinciale del PdL fino al Congresso, congresso che é stato rinviato all’incirca 4 volte da ottobre e che probabilmente si celebrerà dopo l’estate. Io non ci sto a prendere in giro le persone! Dopo l’estate avremo perso altre centinaia di voti e simpatizzanti che si aggiungono a svariate migliaia e alla perdita quasi definitiva di un patrimonio di persone e quindi di elettori e credibilità. Abbiamo bisogno di un partito che decida e che faccia scelte di campo. Sono fiducioso.

Cordialmente,

Alessandro Bertoldi
Presidente nazionale Voce dell’Italia VIS studentesca
Coordinatore provinciale Giovane Italia Alto Adige
Dirigente provinciale PdL Bolzano 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: