SCUOLA, BERTOLDI (VIS-PdL): “BENE INSEGNAMENTO INNO, LUNEDÍ ANCHE CANTATO.”

In questi giorni passerà al vaglio della Commissione cultura della Camera dei Deputati e poi a quello dell’aula di Montecitorio la proposta trasversale di insegnare nelle scuole primarie e secondarie di primo grado l’Inno nazionale. Il Canto degli Italiani é una poesia dedicata all’Italia da Goffredo Mameli che tende a rispettarne più che dignitosamente ogni peculiarità territoriale, le polemiche sono superflue in quanto l’Inno oltre a rappresentare comunque tutti, anche in caso contrario come per le minoranze non é di certo dannoso se viene studiato, ma é pur sempre un arricchimento culturale.
Quindi in Alto Adige (dove vivo), come in Sardegna non ha senso che i leader dei partiti autonomisti locali gridino denunciando la violazione degli Statuti speciali o delle Autonomie, poiché lo studio di un brano non viola ovviamente nulla.
Infine propongo che in tutta Italia in tutte le scuole, come accade nei college americani, il lunedì mattina gli studenti si fermino all’inizio della giornata per cantare ciò che a livello canoro rappresenta il proprio Paese, sarebbe estremamente educativo e formativo per i futuri cittadini. Chi non sente l’Inno come proprio, può liberamente evitare di cantarlo.
Soprattuto nelle scuole di lingua italiana della Provincia di Bolzano questa sarebbe una pratica utile per ricordare agli Italiani la propria appartenenza, mentre per quelle di lingua tedesca andrebbe lasciata libera scelta ai singoli Istituti.

Cordialmente,

Alessandro Bertoldi
Presidente nazionale
Voce dell’Italia
VIS studentesca

Organizzazione studentesca del Popolo della Libertà

Annunci

2 Risposte to “SCUOLA, BERTOLDI (VIS-PdL): “BENE INSEGNAMENTO INNO, LUNEDÍ ANCHE CANTATO.””

  1. raimund pizzinini Says:

    Gentile Bertoldi.

    Gli studenti italiani canteranno l’ inno, ai tedeschi viene lasciata libera scelta………E I LADINI ???????
    Le è ancora ancora sconosciuta la realtà della minoranza ladina in Alto Adige- Trentino Alto Adige….unica minoranza “reale” in Regione e purtroppo ancora divisa per volere politico su 3 provincie……altro che ” Fratelli d’ Italia – altro che ” Dem Land Tirol die True” …….per i ladini solo e solamenmte ” Bel lingaz dla uma cara tan bun sona nosc ladin”………..

    grazie

  2. A. Bertoldi Says:

    Certo che vale anche per i ladini la libertà di scelta… Non vi ho citati perché il comunicato stampa come potrà notare é nazionale, ma lo stesso vale anche per le scuole ladine! Ognuno deve essere libero…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: