Urzì su Bracher, da garantista a giustizialista alla Di Pietro, ma occupiamoci di SEL-SVP

Non conosco l’On. Aldo Brancher, lo ricordo per qualche vicenda giudiziaria-politica, e non mi interessa entrare nel merito delle sue questioni, ma ritengo finché quest’ultimo non sia condannato in via definitiva e resti un eletto in parlamento possa continuare a ricoprire cariche di rilievo pubblico come quella attuale.
Trovo a dir poco banale, incoerente e a tratti vomitevole che Alessandro Urzì come Presidente Regionale di FUTURO E LIBERTA’ per l’Italia – FINI faccia oggi il giustizialista alla Di Pietro; quando il suo Presidente a distanza di mesi non ha ancora chiarito la vicenda della casa di Montecarlo e non intende farlo, avendo insabbiato tutto e gridato all’accanimento nei suoi confronti. Urzì era un garantista, oggi sembra un banale giustizialista che fa del populismo scadente.
La SVP non avrebbe in ogni caso titolo di lamentarsi della nomina Brancher visto quello che sta succedendo in casa sua, si tratterebbe del “bue che dice cornuto all’asino”, citando un detto popolare. Sarebbe forse il caso Alessandro si concentrasse sui problemi altoatesini e quindi caso SEL-VolksPartei, dov’è coinvolta un’azienda pubblica e non è ancora stato fatto un minimo di chiarezza a proposito di cos’è successo, ma anzi, a parer mio si aggiungo continuamente elementi che contribuiscono a creare caos di proposito.
Cordialmente,
A. Bertoldi
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: