Bertoldi (PdL): “I terroristi sudtirolesi malmenati negli anni ’60, se è vero, è stato troppo poco!”

Pare evidentemente assurdo che il dibattito sugli attentati messi a punto dagli assassini e terroristi sudtirolesi che negli anni ’60 uccisero almeno 22 persone sia arrivato a convergere su delle formalità e su quelli che sono da considerarsi dettagli a confronto delle atrocità, degli assassinii e delle violenze commesse dai “bravi” assassini della libertà. Già l’incoronazione di qualche anno fa a “Combattenti per la Libertà” da parte della Provincia mi e ci lasciò a dir poco sconvolti per non dire schifati, che oggi Minniti chieda scusa a Klotz per non aver riconosciuto quelle “terribili” violenze contro i “poveri” assassini ci lascia senza parole. La mancanza più totale di tatto e di rispetto per i cari delle vere vittime, quelle dei terroristi, da parte delle istituzione locali e del mondo politico di lingua tedesca, ma anche di lingua italiana sembrerebbe, insomma tutti i componenti italiani tedeschi di maggioranza compreso Minniti e tedeschi dell’opposizione nel riaprire continuamente ferite che ormai si sarebbero dovute rimarginare. Non riuscire a riconoscere che vi era una parte giusta e una sbagliata è un grave errore. Quella dei terroristi era quella sbagliata, quella di chi ci difendeva rischiando la vita era ed è quella giusta. Lo continueremo a ribadire all’infinito! Evidentemente entrando nel merito delle “torture” (termine in ogni caso inappropriato) se queste siano state praticate arbitrariamente senza motivazione è ovvio che nessuno di noi ha difficoltà ad ammettere che chi le praticò sbagliò, ma in una condizione di disordine sociale e di rischi e pericolosità, lo Stato ha pieno diritto, ma lui solo, a utilizzare la forza come risoluzione immediata del problema. Visto il contesto e quel che i terroristi fecero in quegli anni, le “torture” di cui sono stati “vittime”, se mai vi siano state, sono state poco e sempre troppo poco, visto che questi successivamente e ancora oggi non hanno pagato per ciò che hanno fatto e non hanno scontato un giorno soltanto di carcere, com’era stato invece predisposto dai nostri tribunali.

 Ringrazio Dio di poter dire, che la maggior parte dei giovani di entrambi i gruppi linguistici oggi sono lontani dal giustificare o dal chiamare con altri nomi gli assassini e i terroristi degli anni ’60.

 Ringrazio,

 Alessandro Bertoldi

Annunci

11 Risposte to “Bertoldi (PdL): “I terroristi sudtirolesi malmenati negli anni ’60, se è vero, è stato troppo poco!””

  1. Hans Peter Says:

    Art. 2 Cost: La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si
    svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

    Art.5 Dichiarazione universale dei diritti umani (approvata dall’Italia)
    Nessun individuo potrà essere sottoposto a tortura o a trattamento
    o a punizioni crudeli, inumane o degradanti.

    leggi bene!!
    http://www.amnesty.it/flex/cm/pages/ServeAttachment.php/L/IT/D/D.3e8c9d78856e348f4bd3/P/BLOB%3AID%3D8
    http://www.amnesty.it/flex/cm/pages/ServeAttachment.php/L/IT/D/D.3e8c9d78856e348f4bd3/P/BLOB%3AID%3D8

  2. Daniel Says:

    Sono un ragazzo bilingue altoatesino … e ringrazio dio di poter dire che la maggior parte degli altoatesini, giovani, vecchi, tedeschi e italiani sarebbero molto contenti se tipi come Lei stessero zitti e andassero fuori dall’AA!
    La vita sarebbe così bella quà, se non ci fosse gente come Lei (vedi la signora Bian. e il signorino Kn.) che continua a rompere.
    Singor A.B. dei miei stivali, mi faccia un piacere a lasci l’AA!!

  3. Christopher Says:

    goodbye political career

  4. fabivS Says:

    http://www.brennerbasisdemokratie.eu/?p=8414

    Non ho potuto fare a meno di commentare le tue dichiarazioni…

  5. berto94 Says:

    Grazie a tutti per la lungimiranza… Comunque, mai considerata quella tortura!

  6. Hainz Paul Says:

    5 Risposte a “Bertoldi (PdL): “I terroristi sudtirolesi malmenati negli anni ’60, se è vero, è stato troppo poco!””
    … es ist sehr schade,dass sich Leute,die in keinster Weisse,wie Herr Bertoldi selbst zugibt;über die Geschichte nicht oder sehr falsch informiert sind,solche Äusserungen machen.Das ist auf keinem Fall ein Beitrag zu einem friedlichem Mitteinander.
    Paul

  7. Mr. ASDF Says:

    Would you accept an invitation as a (or maybe THE) special guest to the annual marksman festival (Schützenfest) in St. Martin i. Passeier?

  8. pérvasion Says:

    Non è rilevante ciò che il signor Berto considera una tortura, ci sono leggi e trattati internazionali a dircelo. E a dirci che chi tortura non sta certamente dal lato della ragione.

    Come nel caso dei repubblichini (i bravi ragazzi di Salò) l’estrema destra pidiellina vorrebbe ridefinire ciò che è consenso internazionale. Ma non ci riuscirà.

  9. BERTO Says:

    Thanks Mr. ASDF! Of course I accept it, with pleasure. I have to come escorted?
    Is dangerous for me, but I come… 😉

  10. BERTO Says:

    A few years ago when I risked not yet. I went to the Feast of Schuetzen of Anterivo. It was very nice!

  11. BERTO Says:

    Difatti, chi tortura “pérvasion” non sta dalla parte della ragione…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: