Bertoldi (PdL), MANIFESTAZIONE DIGNITA’ DONNA: “Si mascherano con il buffo nome di un comitato, ma in realtà rappresentano soltanto parte delle donne antiberlusconiane. I VERI STUDENTI NON ADERISCONO!”

“Le donne esattamente come gli uomini devono essere valutate professionalmente per ciò che fanno”, ma io aggiungo, devono essere libere di scegliere cosa fare nella vita e bisogna distinguere chi sceglie mestieri dove conta molto l’immagine e l’apparire o quello della prostituta (non che siano correlati) dignitosamente, appunto per libera scelta personale, e chi è obbligata a fare quel mestiere contro la sua volontà. Non penso sia corretto sindacare su di una scelta libera e personale che non toglie niente a nessuno e di certo non danneggia l’immagine e la dignità della donna, visto che la fanno anche molti uomini, ma che casomai si debba combattere per quelle donne che vivono in “schiavitù” costrette a prostituirsi.

Questo della donna in TV o della prostituta famosa non diviene di certo un modello se le famiglie fanno il loro mestiere di prima agenzia sociale e ci vuole una certa predisposizione anche per fare questi lavori quindi non penso interessi tutte le ragazze la questione.

Penso piuttosto, sia tutto un pretesto e che anche a Bolzano abbiamo dovuto assistere alla messa in scena di un gruppo di donne, che da finte donne comuni  e moraliste scese in piazza per l’occasione hanno voluto manifestare per esprimere il loro timore per la “dignità e l’immagine della donna in seguito agli ultimi fatti accaduti”. In realtà sappiamo bene che quelle donne era pressappoco tutte attiviste politiche di qualche partito della sinistra antiberlusconiana e non hanno manifestato per le donne, che non hanno di certo bisogno di loro, ma per attaccare nuovamente il Presidente Berlusconi. Voglio anche sottolineare che il gruppo studentesco bolzanino di sinistra che le ha sostenute non è la voce di tutti gli studenti, ma al contrario parte minore di un gruppo politicizzato che non li rappresenta e che ama definirsi apartitico per sport. I veri studenti non aderiscono alle buffonate! Siamo al ridicolo.

 

Alessandro Bertoldi

Popolo della Liberta’

Annunci

3 Risposte to “Bertoldi (PdL), MANIFESTAZIONE DIGNITA’ DONNA: “Si mascherano con il buffo nome di un comitato, ma in realtà rappresentano soltanto parte delle donne antiberlusconiane. I VERI STUDENTI NON ADERISCONO!””

  1. fabivS Says:

    Secondo me non erano nemmeno vere donne. Bisognava che esibissero la vagina, al giorno d’oggi non si può più credere a nessuno, meno che mai ai contestatori di professione assoldati dalla sinistra comunista!!!

  2. jonny Says:

    Ich habe eigentlich nur eine, anzi zwei Fragen: Glaubst du wirklich was du hier schreibst?
    Ist es also für dich normal, solche kleinen Feste im engen Kreis mit Minderjährigen zu feiern?

  3. fabivS Says:

    Berto: hai un futuro raggiante, non sprecarlo: tu conosci a scuola più quindicenni che tutti i Lele Mora del caso!!! Fai tesoro delle tue conoscenze: spedisci qualche amichetta ad Arcore! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: