Forse con un poco di imbarazzo, ma fiero di essere PdL!

Forse con un poco di imbarazzo direttore, ma allo stesso tempo con orgoglio, mi sento in dovere di scriverLe questa lettera che vuole essere indirizzata a tutta la cittadinanza che ogni giorno assiste incredula a spettacoli indecorosi che hanno purtroppo come sfondo la politica italiana.

Ho detto con imbarazzo perché voglio spiegare ai miei concittadini, a chi non l’avesse ancora capito e a chi non l’ha ancora voluto capire, che la crisi del governo nazionale a cui stiamo assistendo in questi giorni non è neanche da definirsi crisi perché non assomiglia minimamente a nessuna delle crisi a cui la storia della Republica ha potuto assistere, è piuttosto una sfrenata ricerca di leadership da parte di un uomo di nome Gianfranco Fini che non ha mai potuto accettare di essere secondo al vero leader del centro- destra che è Silvio Berlusconi.

Questa ossessiva aspirazione personale di Gianfranco e alcuni amichetti a lui fedeli di prendere, anche con prepotenza, ma a tutti i costi, le redini del PdL è la causa di quella che oggi stiamo chiamando crisi, ma che sarebbe appropriato chiamare “golpe”, sì perché non sono eccessivo è di un vero e proprio colpo di stato che si tratta, di un attentato alla democrazia a opera di veri e propri professionisti che furtivi prima hanno sfruttato il leader di quel che era il loro partito, il simbolo e la gente per poi una volta eletti potersi mettere contro tutto quello in cui avevano finto di credere fino a prima, minacciando e contrastando il loro stesso governo, il risultato? Aver ribaltato quel che era la volontà popolare, aver sovvertito l’ordine delle cose, essersi presi gioco di tutto e tutti, soltanto per sfamare quella voglia di potere!

Questa per fortuna breve, stagione politica è stata la maestra del trasformismo, un esempio di slealtà verso il cittadino e un irripetibile volgarità a firma di un uomo in cui molti avevano creduto, Gianfranco Fini colui che doveva portare la destra alla modernità e all’Europa, colui che doveva portare valori che ormai andavano scomparendo in politica.

Io però direttore assieme a molti altri potrò continuare a guardare in faccia con orgoglio gli elettori, specie quelli del PdL, e nonostante non sia eletto e non sia un’alta carica dello stato non mi sono mai sognato di tradire anche solo come dirigente! Potrò dirgli di avere ancora fede e fiducia in noi.

GRAZIE.

Alessandro Bertoldi

Coordinatore provinciale Giovani PdL

Bolzano – ALTO ADIGE

 _______________________

Ai direttori dei quotidiani locali

 Corriere dell’Alto Adige, Alto Adige e Trentino.

Annunci

6 Risposte to “Forse con un poco di imbarazzo, ma fiero di essere PdL!”

  1. marcolenzi Says:

    siamo alla follia pura. come si può biasimare la sete di potere difendendo berlusconi???!!! difendendo cioè chi ne è la più perfetta e compiuta incarnazione??!! uno che si è comprato mezza italia, che ha in mano la maggior parte dei mezzi di comunicazione, che ha un potere stratosferico in quasi ogni settore della vita politica, economica e culturale (‘culturale’ si fa per dire, perché di fatto egli ha DISTRUTTO la cultura) del paese???!!! uno che pensa di essere il migliore e lo grida ai quattro venti???!!! ecco: secondo te uno che cerca di alzare un po’ la testa opponendosi alle scelte e ai valoridi un tale arrogante è uno che ha ‘sete di potere’???!!!! insomma, il concetto sarebbe questo: “chi si oppone a chi ha troppo potere per cercare di togliergliene un po’ è uno che ha sete di potere”. complimenti per l’analisi critica!!! e poi parli di libertà e di democrazia??!! mah, ti facevo un po’ più intelligente… un saluto

  2. berto94 Says:

    Il potere che è nelle mani di Berlusconi è lì perchè nelle sue mani gli e l’hanno messo gli Italiani. Primo punto, secondo, Fini conosceva già Berlusconi è inutile che faccia il pentito adesso, dopo averci fondato un partito e aver cercato di distruggerlo quasi da subito!

    Anche io ti facevo più intelligente, non pensavo vedessi Fini come un eroe neanche dal tuo punto di vista può esserlo…neanche da quello di un miope!

    ciao

  3. marcolenzi Says:

    no, ti sbagli di grosso: per me fini non è un eroe, penso solo che rispetto a uno come berlusconi sia dio in terra. tutto qui. m’importa ‘na sega di fini… ma a sentire i tuoi discorsi cadono le braccia.
    il potere a berlusconi glielo hanno dato gli italiani?! berlusconi è riuscito ad essere dov’è grazie alla mafia, alla p2 e a craxi, grazie alla corruzione, alla prevaricazione e alle peggiori nefandezze!!!!!!! è un ladro, un mafioso, un incolto, un arrogante, è un uomo che fa letteralmente ribrezzo! e il rapporto che hanno con lui i suoi fedeli seguaci è perfettamente rappresentato da quella orrenda faccia di cazzo di emilio fede, l’uomo più viscido e laido dell’universo, un uomo che fa senso anche alle mosche… e poi quali italiani avrebbero dato il potere a berlusconi? quelli rincoglioniti da trent’anni di televisione-spazzatura? quelli che non hanno mai letto un libro in vita loro??!! se si fosse affacciato alla politica negli anni sessanta o settanta gli avrebbero sputato in faccia e lo avrebbero preso a calci in culo. e poi anche a hitler il potere glielo dettero i tedeschi se è per quello, dopo anni di propaganda menzognera e populista! ah, povera gioventù ingenua… che tristezza, che tristezza infinita vedere un giovane che ammira un uomo senza sguardo, con una faccia orribile, che si circonda di corrotti, nani e ballerine… uno che canta le canzoni con apicella… garaglò!! buahhh!!! o berto, vieni a livorno a prenderti un po’ di sole e di libeccio, vai! ti farebbe tanto bene… un caro saluto

  4. berto94 Says:

    Adoro Livorno, nonostante sia la rossa! 😉

    ma preferisco la Sardrgna ahahah (scusa, ma devo darti corda per scaricare i nervi) 😉

    http://video.google.com/videoplay?docid=-7607177379497368743#

  5. Grigio Says:

    “la volontà popolare”?

    AN prima fondare il PDL prendeva il 10%. Ci sono coloro che hanno votato il PDL perché c’era Fini!

    Se c’è uno che ha perso è Fini, ma gli sta bene, sapeva ben prima quali erano gli interessi si Berlusconi… lo sa da 16 anni. Farsi i cazzi propri evitando il gabbio, e continuando la sua politica di ristagno economico che tanto gli fa comodo!

  6. berto94 Says:

    Volontà popolare intesa come VOTO.

    Cmq sì, se la pensava così poteva andarsene da subito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: