Bertoldi, GI- PdL: “E’ MORTO MAGNAGO”

Questa mattina alle 8,30 è morto Silvius Magnago (96 anni), colui che ha determinato la storia della nostra provincia per oltre 35 anni e l’ha guidata da presidente per ben 29, indubbiamente una grande perdita a livello umano e politico, mi rivolgo in particolar modo agli avversari della Suedtiroler VolksPartei e ai giovani del partito che perdono il presidente onorario e leader storico e a tutti quei sudtirolesi che hanno ritrovato in
lui in passato un punto di riferimento, appunto a loro le mie più sincere condoglianze a nome dell’intero gruppo Giovani del Popolo della Libertà – Giovane Italia  Alto Adige.
 
Alessandro Bertoldi
Coordinatore provinciale
Giovani PdL
Annunci

2 Risposte to “Bertoldi, GI- PdL: “E’ MORTO MAGNAGO””

  1. Mario Crosta Says:

    Mi spiace che non hai fatto a tempo a parlarci di persona come ti avevo consigliato, perche’ so che con grande rispetto hai preferito non disturbarlo durante il doloroso e difficile decorso della sua malattia. Hai scritto benissimo che e’ “indubbiamente una grande perdita a livello umano e politico” e ora potrai soltanto leggere e studiare la sua vita e le sue opere, ma non e’ come guardarsi negli occhi e approfondire certe cose che sui libri non si raccontano e bisogna capirsi al volo. Comunque sono contento di leggere questo tuo comunicato, perche’ dimostra che hai la giusta sensibilita’ verso le istituzioni del tuo Paese che sono fatte appunto non da miti mediatici e irraggiungibili, ma da uomini, da persone normali com’era appunto Silvio (Silvius) Magnago che e’ stato il Presidente della tua provincia per 29 anni, ma soprattutto il condottiero tenace di un popolo che stava perdendo la trebisonda lasciandosi incantare dalle sirene del tritolo, quello che con la trattativa, il dialogo e una fede incrollabile nelle regole della democrazia ha raccolto il meglio che poteva per la sua autonomia in modo pacifico. Spero che tu riesca ad organizzare una folta, esemplare presenza di giovani alle esequie di questo grande statista e ti auguro di sentirlo in cuore come “tuo”, perche’ un uomo così e’ stato un vero patrimonio per tutte le etnie della provincia autonoma di Bolzano che ha servito con grande realismo e benefici fino alla morte.

  2. berto94 Says:

    Si Mario hai proprio ragione l’avrei voluto conoscere, non ho condiviso tutto ciò che ha fatto anzi a volte per niente, come non posso sapere tutto ciò che ha fatto, ma la mia stima è profonda solo per gli ostacoli che quest’uomo ha dovuto oltrepassare e per aver evitato l’avvicinarsi di una tendenza politica nel mondo di lingua tedesca che era quella pericolosa, estremista e violenta, quella del tritolo come hai ricordato, quella dell’odio.

    Uno speciale addio a SILVIO o SILVIUS (è uguale).

    Un abbraccio

    ALE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: