AGI: KAMIKAZE A KABUL, MORTI SEI ITALIANI

 eroinassiriya

 

 

 

 

 

 

 

 

FONTE: Agenzia Giornalistica Italia

http://www.agi.it/estero/notizie/200909171049-est-rt11034-kamikaze_a_kabul_colpiti_gli_italiani

Kabul – Sei para’ della Folgore sono morti e altri quattro sono rimasti feriti in un attentato kamikaze nel centro di Kabul. L’attacco e’ avvenuto nei pressi della rotonda Massud, dove il traffico e’ rallentato per i controlli sul traffico diretto verso la vicina ambasciata Usa e l’aeroporto. Le vittime erano tutte a bordo di due blindati Lince, attaccati da un kamikaze alla guida di una Toyota bianca imbottita di esplosivo mentre scortavano un veicolo verso il comando Isaf. Nell’attentato, avvenuto alle 12.10 locali, le 9.40 in Italia, sono morti anche due civili afghani e altri nove sono rimasti feriti. Il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, ha riferito al Senato che i militari coinvolti appartengono tutti al 186mo reggimento della Folgore di stanza a Kabul. Uno di quelli morti era appena arrivato a Kabul. Su uno dei due Lince attaccati sono morti tutti i soldati a bordo, sull’altro uno e’ deceduto e gli altri sono rimasti feriti in modo grave, ma non sarebbero in pericolo di morte. Si tratta del piu’ grave attacco contro le nostre truppe dalla strage di Nassiriya del 12 novembre 2003, in cui morirono 19 italiani. Un portavoce dei talebani ha rivendicato l’attentato: “E’ stata un’autobomba”, ha dichiarato al telefono, “10 soldati italiani sono stati uccisi e quattro loro mezzi sono stati distrutti”. Sui due lati delle strade sono state danneggiate le facciate di case e negozi e al centro della strada l’esplosione ha lasciato un cratere. L’8 settembre tre civili erano rimasti uccisi in un attentato davanti alla base aerea Nato a Kabul. L’attacco e’ avvenuto poche ore dopo una conferenza stampa in cui il presidente afghano Hamid Karzai avevadifeso la regolarita’ delle elezioni, all’indomani della denuncia di brogli diffusi da parte degli osservatori Ue. “Io”, ha affermato in una conferenza stampa, “credo fermamente, fermamente”, ha enfatizzato, “nella regolarita’ delle elezioni, e nell’onesta’ del popolo afghano, e nella probita’ del governo a proposito dell’iter elettorale. Sui brogli, se ve ne sono stati”, ha incalzato, “si deve indagare, ma”, ha ammonito, “indagare equamente, e senza pregiudizi”. Per Karzai i brogli, “se ci sono stati”, ha ripetuto, “sono stati limitati” ed e’ un qualcosa che “capita in tutto il mondo” e che non inficerebbe la validita’ della sua rielezione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: