Germania: Gli ebrei chiedono la ristampa del “Mein Kampf”, solo pane per gli estremisti?!

Una copia del "Mein Kampf"

 http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=373412&START=0&2col=

Questo articolo dello storico dott. Giordano Bruno Guerri uscito sul quotidiano “il Giornale” di martedì 11 agosto è argomento di grande interesse e attualità. Meglio conoscere o dimenticare, conoscere e far finta di non sapere o conoscere e far conoscere agli altri con criticità ???

Il “Mein Kampf” è pericoloso come testo/ libro? è così contagioso per il popolo che può far rinascere vecchie nostalgie o è una liberalizzazione propagandistica per i neo-nazisti…? in Italia il libro è acquistabile in quasi tutte le librerie anche in versione integrale, sarebbe meglio tornare indietro e renderlo illegale?? in Alto Adige questi gruppi nostalgici del nazismo secondo i rapporti della DIGOS e inchieste di vari giornali sono trai più attivi d’Europa assieme ai gruppi germanici e austriaci. Colpiscono fascia d’età che va dai 13 ai 16 anni, esiste un pericolo imminente anche per i giovani…???
Cosa si potrebbe fare per contrastare questi fenomeni?

Annunci

19 Risposte to “Germania: Gli ebrei chiedono la ristampa del “Mein Kampf”, solo pane per gli estremisti?!”

  1. berto94 Says:

    TU COSA NE PENSI … ?^^^

  2. gadilu Says:

    A Bolzano, in piena città, ci sta un monumento che inneggia al fascismo. Ed è evidente che influenza negativamente molta gente (che infatti va lì a festeggiare le “vittorie” con sventolio di tricolori e braccia levate). Ah, non ti chiedo TU COSA NE PENSI? perché lo so. E allora non capisco questo tuo post sul Mein Kampf. Forse che un libro è più pericoloso di un monumento?

  3. berto94 Says:

    1. stiamo parlando di neonazismo non di neofascismo…
    2. non so chi siano queste persone che sventolano e fanno il saluto romano…fallo presente alla DIGOS se è vero!
    3. Un libro è diverso da un monumento, ma potrebbero avere la stessa funzione in questo caso: ricordare gli errorri del passato, stanno lì, il libro è fisso nella tua mente e il monumento lo vedi tutti i giorni quando vai a lavorare…

    credo non sia così semplicen però…!!! non è solo questione di ricordare, perchè il libro potrebbe essere utilizzato com strumento di propaganda è un po quel che hanno sempre fatto i neonazisti solo che il gruppo più grande è in Baviera e se “la bibbia di Hitler” fosse liberalizzata potrebbero fare una propaganda spudorata.

  4. gadilu Says:

    1. L’argomento è identico.

    2.

    3. Anche un monumento può essere utilizzato come argomento di propaganda (vedi video sopra).

  5. gadilu Says:

  6. berto94 Says:

    Mi stai prendendo per i fondelli? non ho visto nessun saluto romano…
    Depositavano una corona in onore dei caduti…della prima guerra mondiale.
    Se alludi alle teste rasate, non hanno fatto niente di male (IN QUESTO FILMATO) e poi sono tenute sotto controllo.

    Punto. questo è un OT non voglio parlare del monumento, ma dei neonazisti…

  7. berto94 Says:

  8. gadilu Says:

    Onorare i caduti della prima guerra mondiale presso un monumento che celebra la vittoria di una parte sull’altra, un monumento inviso alla maggioranza della popolazione locale e costruito per glorificare la supremazia degli italiani sugli “altri”. Complimenti. Prima di parlare dei neonazisti dovresti renderti conto di certi problemini connessi alla tua appartenenza in un partito che è fatto ancora di molta gente come quella che si vede nel video (mi pare di aver intravisto anche Orfino).

  9. Gemini Says:

    Berto: se i saluti romani non li vedi sei ORBO!!!

    fascismo e nazismo uguali sono, nessuna differenza, proprio come tutti i totalitarismi. non fare il fintotonto.

    Cmq i deficienti che fanno il saluto romano c’erano pure alla sfilata degli schützen… e mi pare che come idee politiche siano molto vicini al PDL…

  10. berto94 Says:

    State molto attenti a quel che dite… NON ho mai conosciuto neofascisti o neonazisti nel mio partito IL POPOLO DELLA LIBERTA’ e NON accetto lezioni da persone che non hanno fatto ancora i conti con il LORO di passato…!!!!!!!!!!!!
    Io sono anti anti fascista!

    ciao. BERTO

  11. berto94 Says:

    DI CERTO L’OPERAZIONE “ODESSA” NON HA INTERESSATO ESPONENTI DEL PDL… BASTA STRONZATE! VOGLIO PARLARE DEL “MEIN KAMPF”…

  12. gadilu Says:

    e NON accetto lezioni da persone che non hanno fatto ancora i conti con il LORO di passato…!!!!!!!!!!!!

    E chi sarebbero, scusa, quelli che non hanno fatto i conti con il loro passato? Alludi a qualcuno in particolare? A me? A Gemini? È interessante questa cosa sui conti del passato, approfondiamola.

  13. berto94 Says:

    NO, non approfondisco nulla.

    Io seguo quasi sempre il tema che riporti nei tuoi articoli, tu invece mi devi fare inbestialire con tutti questi commenti fuori tema, voglio parlare del “Mein Kampf”…

  14. berto94 Says:

    http://blog.panorama.it/italia/2008/04/17/bolzano-16-neonazisti-arrestati-per-incitamento-allodio-razziale/

  15. berto94 Says:

    Rispondo a Mario Crosta che ha parlato di me sul blog della Failla.

    Caro Mario, ancora una volta mi deludi e tiri nuovamente in ballo la storia dei minorenni, noi Giovani altoatesini per Il Popolo della Libertà (quelli minorenni noi, come a livello nazionale i membri della Giovane Italia) meritano più rispetto.
    Tu credi veramente che i nostri genitori non sappiano che scriviamo e cosa scriviamo su 3/4 bloggetini ? partecipiamo a campagne elettorali , ci incontriamo liberamente, organizziamo gazebo, volantinaggi etc., le mie lettere che sono uscite sull’ALTO ADIGE etc. vuoi veramente che mia madre o mio padre non le abbiano lette, non ti preoccupare è tutto autorizzato. Perchè ricorda che uno dei doveri in Italia per i genitori è educare e allevare i figli secondo propri interessi e propensioni…(codice)

    Fa lo stesso, ma ricordati che i movimenti giovanili come quello dei tuoi compagni non si fanno da maggiorenni, ma da minorenni perchè uno a 18 volendo si può anche candidare a sindaco…i movimenti giovanili si costruiscono con chi va alla scuola superiore e all’università etc. non con i 30enni.

    ora BASTA con queste polemiche io faccio serenamente politica giovanile…per i giovani sul territorio e sul web visto che è anch’esso un terreno frequentato dai giovani.

    Ringrazio Tomada che con correttezza ha elogiato il mio articolo sul campanile a Pineta…

    ciao. BERTO

  16. Matteo Gesualdo Corvaja Says:

    Per quanto ne sappia, in Italia il “Mein Kampf” di Adolf Hitler lo si può acquistare o ordinare in qualsiasi libreria.
    Sono contro qualsiasi tipo di censura e troverei del tutto stolido proibire un testo come “Mein Kampf”, dato che una messa all’ indice lo renderebbe ancora più attraente ai giovani vicini agli ambienti di estrema destra.
    Trovo giusta l’ iniziativa delle comunità ebraiche tedesche, dato che se si vuol combattere il nemico, bisogna conoscerne le idee.
    In Germania, “Mein Kampf” è proibito sì nelle librerie, ma lo si può acquistare da antiquari o lo si può prendere a noleggio nelle biblioteche universitarie per motivi di ricerca storica.
    Anzi, io “Mein Kampf” lo farei leggere a scuola, in modo da mostrare ai giovani quali aberranti idee hanno portato alla più grande guerra d’ aggressione degli ultimi secoli e al massacro di 12.000.000 di persone nei campi di sterminio.

  17. berto94 Says:

    Sono in accordo con Te in tutto e per tutto, la frase “per combattere il nemico bisogna conoscerne le idee” l’ho sempre utilizzata anche io rivolgentomi a nazismo e comunismo… tu che sei in Germania credi che ci siano altri motivi, magari a noi ignoti per il qualke il governo bavarese non vuole liberalizzare il “Mein Kampf” ??

    ciao. BERTO

  18. Matteo Gesualdo Corvaja Says:

    Sinceramente, non so spiegarmi come mai il governo bavarese si atteggi ad indice inquisitorio nei confronti del “Mein Kampf”.
    La CSU ha sempre avuto una paura mortale di perder voti a vantaggio di partiti di estrema destra e fra le sue stesse fila ci sono persone il cui bagaglio ideologico contiene anche qualche souvenir del periodo 1933-1945. Secondo me, uno Stato liberale non dovrebbe censurare nessun libro e nessun periodico di qualsivoglia orientamento politico.
    Il “Mein Kampf” in sé non costituisce, secondo me, un pericolo. Il pericolo è costituito da demoagoghi e populisti di estrema destra che cercano di adescare i giovani e gli insoddisfatti, come sta facendo da anni la NPD in Germania est con discreto successo. A fine agosto si vota tra l’ altro anche in Turingia e Sassonia per il rinnovo del Landtag e in entrambi i Länder è possibile che i neonazisti ottengano successi.

  19. berto94 Says:

    Si anche io non capisco questa fatto, CSU forse a paura che riabilitando la vendita e la ristampa del “Mein Kampf” l’opposizione l’accusi di neonazismo. Credo sia una possibilità!

    Per il resto sono come sempre in accodo con te…
    Questi provini – recluta tipici dell’estrema destra e sinistra estrema vanno fermati con una maggiore operatività dei partito moderati…è più facile cadere in estremismi…!!!

    ciao. BERTO . AUGURI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: